Vertenza formazione professionale

 FORMAZIONE PROFESSIONALE AGRIGENTO

Il Governo è sordo alle richieste del sindacato e naviga a vista senza soluzioni per il settore della F.P. 

Le OO.SS. di categoria, nel corso degli incontri avvenuti all’Assessorato Regionale del Lavoro e all’Assessorato Istruzione e Formazione, continuano a registrare la  mancanza di progetto di Governo che brancola nel buio alternando demagogia e cinismo nell’affrontare i problemi.

Per i giovani in obbligo d’istruzione un grande deficit di programmazione e l’incapacità di reperire risorse adeguate.

Sulla Formazione si addensano le nubi della assenza delle risorse, drenate dal Governo nazionale per finanziare gli incentivi alle assunzioni per il 2015, perché l’Amministrazione non ha saputo, voluto o potuto impegnarle prima del 30 settembre 2014. Non  vi sono certezze sulla nuova programmazione.

I Tar non perdono occasione per demolire gli atti dell’Amministrazione, 
a partire dall’Accreditamento 2013 ed a finire alle sospensive concesse agli enti disaccreditati, 
 senza che l’Amministrazione prenda decisioni che vadano nella direzione di garantire il servizio ed il lavoro degli operatori.

“Prometeo” affidato “in house” al Ciapi di Priolo, ente strumentale della Regione Siciliana, con un Governo che non da risposte e con un’Amministrazione che taglia i finanziamenti rischia di mettere in ginocchio il Ciapi che si appresta ai licenziamenti.

Siamo prossimi alla fine dell’avventura con il  Ciapi  anche per gli ex sportellisti, ai quali  il Governo ha affidato parte della Garanzia Giovani  per poi abbandonarla al proprio destino.

Sugli ammortizzatori sociali, le notizie diffuse dalla dirigente generale del dipartimento regionale del lavoro sul blocco delle risorse rimodulate fanno temere il tracollo.

 

È il fallimento su tutti i versanti dell’azione del Governo Crocetta.

 

Il complessivo abbattimento dei dirittisenza soluzioni alle troppe emergenze che si accumulano sulle diverse filiere della Formazione Professionale in Sicilia, sono intollerabili per le OO.SS. di categoria che hanno proclamato iniziative di protesta e lotta:

• mercoledì 25 marzo assemblea dei lavoratori ore 18,00 presso la sede CISL di Agrigento;
• giovedì 26 marzo sciopero, con presidio, ore 10.00, presso la sede del Comune di Agrigento;
• venerdì 27 marzo con manifestazione sotto forma di presidio, ore 10.00, presso la Prefettura di Agrigento;
• 30 marzo con manifestazione regionale a Palermo e corteo con concentramento alle ore 9.00 a Piazza Marina, Corso Vittorio Emanuele, Piazza Indipendenza.

Rilanciamo la vertenza contro il  

Governo della Disoccupazione e del Dramma Sociale

I responsabili Fp

 

FLC CGIL  CISL SCUOLAUIL SCUOLA Vertenze

 

S. Mangione.   G. Russello  A. Pecoraro 

Utenti Connessi

Abbiamo 11 visitatori e nessun utente online