COMUNICATO STAMPA DOPO LA MINIFESTAZIONE DELLA FORMAZIONE PROFESSIONALE

 

 

 

Più di 100 i lavoratori della formazione professionale che, dalla provincia di Agrigento, ieri si sono recati a Palermo per sostenere la piattaforma unitaria CGIL CISL e UIL sulla vertenza F.P.

 

Inaccettabile l’indifferenza del Governo Regionale e degli Assessori di settore, che continuano a disdettare incontri e rinviare soluzioni Urgenti.

Sono già intervenuti 4000 licenziamenti su una platea di 8000 lavoratori e pare passi indifferente il destino di queste famiglie.

Gli Enti annunciano ulteriori licenziamenti, eppure non pare chiaro qual è il disastro messo in atto dal Governo Regionale.

Non esiste un progetto di futuro per i nostri giovani, che oggi hanno manifestato insieme agli operatori del settore per rivendicare il proprio diritto di istruzione e formazione.

Da oltre due anni sediamo ai tavoli provando a perseguire un percorso comune, che restituisca dignità e futuro ai lavoratori di un settore oramai distrutto, ma di quel percorso è rimasta ben poca strada.

È chiaro come si continui a rincorrere le emergenze senza alcuna risposta alle esigenze di una Sicilia che merita un’occasione.

Risanamento e pulizia?

Di ripulito solo le tasche dei lavoratori, che da oltre 14 mesi, nei casi migliori,  non percepiscono il proprio salario.

L’Assessore e Vice Presidente Lo Bello ha ricevuto, al termine del corteo, una delegazione di lavoratori, le OO.SS ed una delegazione di allievi del progetto Prometeo, ma si è trattenuta per 20 minuti circa, per poi andare via e rincorrere l’ennesima emergenza  e riproporre un ennesimo incontro per giovedì prossimo con la presenza dei due Assessori (lavoro e istruzione) e del Presidente Crocetta.

Al tavolo il Capo di Gabinetto ed il Capo della Segreteria Tecnica, ai quali è stato rappresentato lo stato di insoddisfazione, con un documento ricevuto dalla stessa Rappresentante del Governo.

Le OO.SS. chiedono senso di responsabilità e soluzioni immediate e verificabili.

Non è più tempo di rinvii e soluzioni tampone.

Per quanto sopra le OO.SS. confermano lo stato di agitazione del settore e annunciano nuove azioni di protesta.

 

I Responsabili F.P.

Salvina Mangione                  Gaspare Russello                  Angela Pecoraro

Utenti Connessi

Abbiamo 19 visitatori e nessun utente online